Yecenia è libera!

Felice di aver contribuito con un gesto tanto semplice quanto evidente, l’invio di una mail  alle autorità messicane insieme a milioni di altre mail degli iscritti ad Amnesty International!

AmnastyYecenia Sono più di 30 anni che seguo con attenzione  e diffondo gli appelli di Amnesty International, da quando nel 1988, giovane redattrice di un quotidiano del litorale romano “Il Momento Locale”, ho aperto una rubrica mensile dedicata agli appelli per la difesa dei Diritti Umani.

Ogni volta che una singola persona viene liberata, ogni volta che viene ripristinato un diritto e salvata una vita gioisco profondamente come se fosse una vittoria del mondo intero! Ed effettivamente penso proprio che lo sia!

I Diritti Umani sono ancora negati in larga parte del Mondo ed ogni vita salvata, ogni gesto  fatto in favore di chi subisce  maltrattamenti ed ingiustizie, torture, discriminazioni, è un gesto che merita gli onori della cronaca quanto e forse più dei massacri e delle uccisioni, non perchè i massacri debbano essere taciuti e obliati certo ma per  rendere giustizia anche all’altra faccia dell’umanità, quella che si impegna ogni giorno a ridare dignità alla specie umana, capace anche di impegno e solidarietà.

Oggi gioiamo per Yecenia scarcerata dopo 4 anni  grazie all’impegno di persone che ancora credono strenuamente nella giustizia e nel rispetto della dignità, nonostante le prove contrarie che ogni giorno portano i media tradizionali.

Esiste un mondo che crede nei Diritti Umani e si impegna quotidianamente, lontano dalle telecamere, per difenderli!

Se hai letto fino a questo punto vuol dire che  fai parte di quella maggioranza invisibile ma concreta, aiutaci a salvare la vita di Alì allora, firma per chiedere che non sia condannato a morte  in Arabia Saudita

Grazie per l’attenzione e se puoi diffondi

 

#MestruationMatters Giornata internazionale per l’igiene mestruale

Oggi 28 Maggio 2016 è  in corso la Terza Giornata Internazionale dell’Igiene Mestruale.

E’ stata scelta la  data del 28 maggio proprio per accentuare il senso profondo della vita femminile  28 sono i giorni del ciclo e dei 5 sono i giorni di durata delle mestruazioni!

#MestruationMatters ed è per questo che esponenti  di associazioni e realtà italiane diverse e apparentemente lonatane tra loro, hanno deciso quest’anno di seguire il buon esempio di Alessandra Silvestrini, responsabile italiana di Mestrualcup.co  che già lo scorso anno aveva dato risalto al #MHDay sul blog  mestrualcup  e sostenere la Giornata Internazionale dell’Igiene mestruale

Consuelo Modesti, blogger esperta di tematiche femminili  oggi ospita un articolo dedicato all’evento sul suo blog La pecora in Kashmeer

Giorgia Butera presidente di Mete Onlus  già da  novembre 2015 ha promosso  su questa tematica  la campagna “ho le mestruazioni non è una vergogna raccogliendo fondi da destinare all’acquisto di coppette mestruali da  donarle ad un ospedale in Borkina Faso, campagna cui  ho dato il mio apporto in fase di ideazione e di realizzazione.

meteonlus1

Non diamo per scontato che l’igiene mestruale sia ormai appannaggio di tutte le donne, non è così purtroppo in molte parti del mondo, e ci sorprenderà apprendere che non lo è neanche in diverse zone del nostro Paese,  per retaggi culturali e sociali  le donne con le mestruazioni vengono percepite ancora come “impure” e se possibile allontanate.

Molti gli articoli che ne parlano sul web da anni, anche in italiano,   per esempio qui  bambole e diavole ma nessuna associazione ha deciso di  concentrare i propri  interessi e le proprie energie sulla questione, come se, ancora oggi, il parlare di mestruazioni  rimanesse qualcosa di sconveniente, di non interessante, sgradevole, di sporco in definitiva.

Forse è giunto il momento di alzare questo velo di indifferenza e ostracismo e dire una volta per tutte che le mestruazioni non sono una vergogna, anzi dovrebbero essere  percepite come il vanto di una donna il cui corpo si rigenera ed è in grado di dare la vita grazie a questa meraviglia della natura che ogni 28 giorni si ripete.

#MestruationMatters, le Mestruazioni sono importanti, hanno un senso, il senso stesso della vita, della dignità femminile.

WASH United  organizzazione Internazionale con seda a Berlino  ha promosso la giornata delle Mestruazioni  #MHDay e si impegna affinchè sempre maggiore sia l’impatto culturale in tutto il mondo in modo tale che le bambine, le ragazze e le donne mestruate possano vivere con gioia ogni giorno della loro vita, anche quelli del ciclo mestruale!

Le mestruazioni sono importanti per tutti, ovunque:

Schermata 2016-05-25 alle 11.11.36

–  Le mestruazioni sono importanti  – in tutto il mondo: Ragazze e donne devono gestire le mestruazioni durante la loro fase riproduttiva. Le sfide specifiche che le donne affrontano variano notevolmente a causa di norme sociali, abitudini, educazione, geografia e fattori socio-economici. E’ giusto affermare che gestire le mestruazioni in normalità e dignità rimane una sfida pressoché ovunque.
Le mestruazioni  sono importanti – per ragazzi e uomini: Tabù e norme sociali negative attorno alle mestruazioni vengono perpetuate dalla società nel suo insieme, uomini inclusi. Includere uomini e ragazzi in conversazioni sulle mestruazioni è un aspetto critico per creare normalità e rafforzare un ambiente di supporto per donne e ragazze.
Le mestruazioni sono importanti – in tutte le aree della vita: Donne e ragazze devono poter gestire le mestruazioni in tutti gli aspetti della propria vita: a casa, a scuola, al lavoro, durante viaggi. Per assicurare a donne e ragazze una gestione normale e dignitosa delle mestruazioni c’è bisogno di tenerle in considerazione in tutti gli aspetti di vita.
Le mestruazioni sono importanti – nelle pari opportunità: Donne e ragazze perdono giorni di scuola, lavoro o altre occasioni quando non possono gestire le mestruazioni con normalità e dignità. Tabù e miti collegati alle mestruazioni spesso dipingono le donne e ragazze come inferiori a uomini e ragazzi. Questo è spesso alla base della mancanza di pari opportunità e spesso costituisce discriminazione.
Le mestruazioni sono collegate all’inclusione: Donne e ragazze portatrici di handicap richiedono spesso cautele specifiche per gestire le mestruazioni con normalità e dignità. Queste vanno tenute in considerazione in tutti gli aspetti di vita.

Per contribuire a rompere il silenzio e prestare la voce per questo movimento globale, e per vedere cosa si sta postando in queste ore utilizza #MenstruationMatters #MenstrualHygiene #MHDay sui social media.

Race for the Cure a Roma

Oltre 65 mila persone, per la maggior parte donne hanno partecipato alla tre giorni organizzata a Roma dalla Komen Italia 

Race for The Cure il titolo della manifestazione che si svolgerà  anche in altre città italiane con lo scopo di raccogliere fondi da destinare alla ricerca

La mia testimonianza è soprattutto visiva, esperienziale  Sono tante le “donne in rosa” che i incontrano e  che nonostante il dolore della malattia  vogliono testimoniare con la loro presenza  che il cancro si combatte e si può vincere! Ho visto  sisi e sguardi determinati che la mia macchina ha fissato e la mia mente non dimenticherà, una è lei, la  donna che mi ha guardato e  appena dopo lo scatto mi ha sorriso, ma  nel momento che ha visto l’obiettivo su di se  il suo sguardo è stato di  fierezza, da combattente che ha vinto, non so come si chiami questa donna incontrata per caso alla maratona  contro il tumore al seno di Roma, ma so che ha vinto la sua battaglia, me lo ha detto il suo sguardo

determinataInRosa

Alla partenza e lungo il percorso tante  “donne in rosa” alcune sorridenti, altre con visi tirati, alte che sembravano stanche, molte, veramente molte determinate e felici…

 

CorreiInRosa

 

Ho scattato tantissimo ogni viso, ogni espressone mi sembrava che potessero raccontare una storia intera, queste qui sotto sono le immagini che ho scelto  di  pubblicare per prime, ma  altre ne pubblicherò in seguito perchè  come ho detto in ogni sguardo  si può leggere una storia

Home » Race for the Cure a Roma » Race fot the Cure Roma » Race fot the Cure Roma
Average rating  1 2 3 4 5fYou must login to vote

 

politica e società italiana e del mondo